Non ce la posso fare…

16 Luglio 2008 2 commenti

serenata di strada

28 Novembre 2007 22 commenti
  
  
Serenata di strada 
Ti lascio questa canzone
perché adesso il momento è arrivato
ho messo qui dentro i giorni, le cose
e le storie che abbiamo vissuto
c’è dentro un pacco di libri
e un paio di scarpe bucate
ci sono i biglietti, le foto
e tutti i viaggi rimasti da fare
Non venire mai a cercarmi
sono andato dove il vento mi chiama
stasera sarò mille miglia
lontano da casa
La magia se n’è andata, la luce si è spenta
sono partito, e il resto è passato
potrai sempre dire che non era più il tempo
o che forse era un mondo sbagliato
e se un giorno dovessi incontrarmi ancora
a una svolta del nostro destino
salutami come l’amico di un tempo
che la vita ha portato lontano
Non venire più a cercarmi
sono andato dove il vento mi chiama
stasera sarò mille miglia
lontano da casa
Non venire mai a cercarmi
sono andato, la vita è cambiata
ti mando un abbraccio
e la mia serenata di strada
Ti ho scritto questa canzone
perché adesso il momento è arrivato
ci troverai dentro i sogni e i rumori
delle notti che abbiamo passato
ci ho messo i pianti e la rabbia
e una manciata di buoni ricordi
della donna che un giorno mi ha amato
con gli occhi più scuri e gli abbracci più dolci
Non venire più a cercarmi
sono andato dove il vento mi chiama
stasera sarò mille miglia
lontano da casa
Non venire mai a cercarmi
sono andato, la vita è cambiata
ti mando un abbraccio
e la mia serenata di strada
Modena City Ramblers

 

Prosegui la lettura…

quattro stracci (e cancellarmi è tutto quel che fai)

26 Novembre 2007 7 commenti

…e cancellarmi è tutto quel che fai
ma io sono fiero del mio sognare,
di questo eterno mio incespicare
e rido in faccia a quel che cerchi e che mai avrai.

Prosegui la lettura…

Ti porterò con me

23 Novembre 2007 1 commento

e-mail

23 Novembre 2007 Commenti chiusi

scusa se ti chiamo amore

16 Novembre 2007 4 commenti

Maometto scusami

13 Novembre 2007 8 commenti

merito il tuo silenzio

13 Novembre 2007 2 commenti

è un peccato per quelle promesse…oneste ma grosse

12 Novembre 2007 2 commenti

9 mesi di assenza… il tempo di una storia d’amore…la mia.

Prosegui la lettura…

non hai tempo da dedicarmi

7 Febbraio 2007 25 commenti


Quando ho deciso di iniziare questa strana storia, non pensavo che “prendendo” lui, mi avrebbero dato un po’ di gente in omaggio…

Di privacy neanche a parlarne, tutto é “pubblico”, tutti si impicciano degli affari nostri, tutto é comune…

Io non la voglio una storia di gruppo, non voglio che mentre lui stia con me quel caxxo di cellulare squilli venti volte solo perché qualcuno chiede “che fai?”
Che fa? Passa un po’ di tempo con la sua ragazza, coxxxxxne!

E tra lavoro, amici e fratello…io non riesco più a vederlo se non quando tornando a casa passo davanti al suo locale e lui…lavora!

Certo, esiste il telefono…ma di storie telefoniche ne ho già avute abbastanza…

Di quelle ore ritagliate per stare insieme solo un ricordo…
Sembra che da quando stiamo insieme lo veda di meno…
Voglio tornare a fargli da “amica” se serve a vederlo di più…
La gelosia del suo “circondaio” é enorme…e se la domenica potrebbe essere dedicata a noi, ecco che il cellulare squilla…e allora siamo a cena qui, siamo a cena là, MI hanno invitato qui, Karwan ha prenotato due posti per la partita ecc…e NOI “NO” NON LO SAPPIAMO DIRE.

Manco abbiamo iniziato e già ne ho le palle piene…

Oggi avevo il pomeriggio libero, e lui…”no, a mezzogiorno devo lavorare da mio fratello! Ma passa quando finisci!”
Certo, passo e quell’inetto del fratello manco c’era ragion per cui tutto il locale dipendenti e cazzi vari dipendevano da lui…
Ma che faccio, ti guardo quanto sei bello quando lavori?
Indi per cui vado via…
“va bé dai, se finisco presto ti chiamo…”
Sono le due, e ancora niente…

Io non é che voglio che lasci tutto e tutti per me…non voglio stressarlo o rompergli le palle…ma quanto erano belli quei caffé pomeridiani…rompevano lo stress di una giornata…mi facevano rilassare e ripartire alla grande…

Ma perché?!? Perché la felicità dura un attimo?

Sarà che non mi ricordo più come si fa a stare con qualcuno?

Ma che chiedo in fondo…un’ora da dedicare a me?

Ma che chiedo, una domenica per me?